Best Practice: il Verde Urbano e la città

Anno dopo anno, le città stanno diventando sempre più grandi e popolate. Circa quattro europei su cinque vivono in città, il che rende urgente assicurare un ambiente urbano qualitativamente adeguato, anche per le generazioni future. Nell’ottica del progetto VerdeVale, per aumentare la qualità di vita negli ambienti urbani, ricerchiamo strumenti che permettano di massimizzare i benefici del verde e contrastare gli effetti del cambiamento climatico.

Una gestione efficiente è possibile soltanto con una buona conoscenza del verde che ci circonda. Per questa ragione, VerdeVale ha sviluppato una Buona Pratica finalizzata a trovare degli strumenti che  permettano di conoscere il territorio, così da avere una corretta pianificazione degli interventi di manutenzione e riqualificazione. 

Al fine di svolgere delle ricerche accurate che permettessero di sviluppare la Buona Pratica, VerdeVale ha scelto di agire nelle due città partner di progetto, Lugano e Bolzano, che a causa della loro posizione geografica, risultano essere maggiormente  vulnerabili agli effetti climatici. 

Nel corso dei tre anni di progetto, i due comuni hanno completato un censimento dettagliato di  tutti gli oggetti presenti nelle aree verdi. Questi dati sono stati poi inseriti sulla piattaforma software GreenSpaces, che permette  di mantenere un quadro conoscitivo completo sui vari elementi delle aree verdi, come ad esempio la vegetazione e l’arredo urbano. 

Inoltre, aspetto molto importante, i Criteri Ambientali Minimi (CAM) sono tenuti in considerazione dal progetto VerdeVale come riferimento legislativo.  La Buona Pratica quindi, ha anche l’obiettivo di  dare supporto alle amministrazioni comunali e agli esperti di settore nel rispettare gli standard nazionali ed agevolare il lavoro. 

Per saperne di più vi invitiamo a scaricare o leggere nel nostro sito di progetto, il documento dedicato alla Buona Pratica sul censimento urbano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.